Pierre Vidal-Naquet

Pierre Vidal-Naquet (1930-2006), raffinato grecista, è stato direttore dell’Ecole des Hautes Etudes en Science sociale. Intellettuale militante, strenuo difensore dei diritti umani, criticò duramente l’utilizzo della tortura da parte dell’esercito francese durante la guerra d’Algeria. Tra le sue opere, molte delle quali tradotte in italiano, da ricordare Gli ebrei la memoria il presente (1985), Il buon uso del tradimento: Flavio Giuseppe e la guerra giudaica (1992), La democrazia greca nell’immaginario dei moderni (1996) e Atlantide. Breve storia di un mito (2006).

I libri

Ti potrebbero interessare...

Dal blog

Quattro appuntamenti con il festival Pistoia - Dialoghi sull’uomo all’Istituto Italiano di Cultura di Londra

Redazione | 26.9.2018
Il festival Pistoia – Dialoghi sull’uomo e l’Istituto Italiano di Cultura di Londra presentano un ciclo di conferenze...

Nasce il Premio DeA Planeta

Redazione | 25.9.2018
25 settembre 2018 – La casa editrice DeA Planeta Libri ha annunciato nel corso di una conferenza stampa tenutasi a...

Appuntamento a Pordenonelegge con Javier Sierra, Claudio Giunta, Adriano Favole, Pierluigi Panza e Lisa Thompson

Redazione | 19.9.2018
Dal 19 al 23 settembre 2018 si tiene a Pordenone Pordenonelegge, la festa del libro con gli autori giunta alla sua XIX edizione.

Appuntamento al Festivaletteratura di Mantova con Karin Bojs, Agnese Codignola ed Eduardo Mendoza

Redazione | 7.9.2018
Dal 5 al 9 settembre 2018 si tiene a Mantova la XXII edizione di Festivaletteratura: cinque giorni di incontri con autori...

Novità

Mia figlia è un’astronave

Mia figlia è un’astronave

Francesco Mandelli
Danza o muori

Danza o muori

Ahmad Joudeh
Ho sposato Pablo Escobar

Ho sposato Pablo Escobar

Victoria Eugenia Henao
Io non ci sto più

Io non ci sto più

Roberta Bruzzone
Club Confidential

Club Confidential

Lele Sacchi
Perché le stelle brillano?