• ISBN 9788851126810
    € 20,00 € 17,00
  • ISBN 9788851131036
    € 7,99

Artisti rivali
Amicizie, tradimenti e rivoluzioni nell'arte moderna

Nel museo di Kitakyūshū si trova uno strano ritratto dei coniugi Édouard e Suzanne Manet, realizzato da Edgar Degas nel 1868-69. Una grande porzione di tela, questa la bizzarria, è stata asportata con una lama, tranciando il viso e il corpo di Suzanne. Ancora più sorprendente, il responsabile dello sfregio fu lo stesso Manet, maestro e amico di Degas. Che cosa era successo? Forse non era soddisfatto del risultato? O forse le radici del gesto affondano in qualcosa di più profondo e torbido?

La storia dell’arte moderna è piena di storie simili: a meno di un anno dalla morte di Jackson Pollock in un incidente d’auto, il suo sodale Willem de Kooning iniziò una relazione con la sua ragazza, Ruth Kligman, l’unica sopravvissuta a quell’incidente; Pablo Picasso ha tenuto in bella vista in casa sua per tutta la vita il ritratto che Matisse fece alla propria figlia Marguerite, lo stesso ritratto che un tempo veniva usato da lui e dai suoi amici come bersaglio per il tiro a freccette; dieci anni dopo la morte di Francis Bacon, Lucian Freud ancora non voleva sentirlo neppure nominare, ma conservava gelosamente un suo grande dipinto, rifiutandosi di prestarlo per le mostre.

A guardare bene, è possibile rintracciare uno schema. Ed è quello che fa in questo libro Sebastian Smee: immergendosi nelle vite di quattro coppie di artisti, ricostruisce gli incontri e gli scontri, i traumi, le invidie e le gelosie che hanno forgiato l’amicizia e l’influenza reciproca tra queste grandi personalità, di cui ancora oggi resta traccia, con la stessa intensità e la stessa fiamma, nelle loro opere.

Attingendo a biografie, memorie, testimonianze e lettere, il critico e giornalista premio Pulitzer fa infatti emergere in maniera chiara il fondamentale apporto fornito da ognuno dei due “artisti rivali” nell’evoluzione del percorso artistico dell’altro. Una sfida reciproca a spingersi sempre più avanti nella sperimentazione, ma che li ha portati a lottare con ferocia per conquistare gli stessi collezionisti e gli stessi riconoscimenti.

Ricco di storie e di idee, Artisti rivali indaga questa misteriosa dinamica tra riconoscimento e repulsione che ha scandito le tappe principali della storia dell’arte recente: è solo nel confronto, anche aspro, che ci si rivela migliori.

Sebastian Smee

Sebastian Smee, autore e critico d’arte australiano, scrive dal 2008 per il “Boston Globe”, dopo aver collaborato con “The Spectator”, “The Guardian”, “The Indipendent”, “The Times”, “The Financial Times” e “The Daily Telegraph”. Nel 2011 ha vinto il premio Pulitzer per la critica per “la sua scrittura sull’arte vivida ed esuberante”. Ha pubblicato Side by side: Picasso vs Matisse (Duffy and Snellgroove, 2002) e Lucian Freud (Taschen, 2007). Attualmente insegna “Nonfiction writing” al Wellesley College.

Prodotti correlati

Storia di artisti e di bastardi
Lenin sul treno

Lenin sul treno

Catherine Merridale
  • € 20,00 € 17,00
Eccentrici in guerra

Eccentrici in guerra

Andrea Santangelo
  • € 15,00 € 12,75
Le belle città

Le belle città

Marco Romano
  • € 35,00 € 29,75
Napoleone il Grande

Napoleone il Grande

Andrew Roberts
  • € 29,00
Casanova per giovani italiani

Casanova per giovani italiani

Andrea Santangelo, Lia Celi
  • € 14,00 € 11,90