Bici Zen
Ciclismo urbano come forma di meditazione

La bicicletta non è solo un mezzo di trasporto, uno strumento per allenare il proprio corpo o per fare scampagnate domenicali nella natura.

Pochi sanno che andando in bici la nostra mente entra davvero in una condizione speciale: un’intima esperienza di mindfulness che è quanto di più vicino alla meditazione possa offrire la nostra quotidianità. Il movimento armonico delle gambe, la percezione dell’energia che attraversa il corpo, il controllo ritmico del respiro e l’attenzione particolare verso ciò che accade intorno e dentro di noi: tutte queste potrebbero essere le istruzioni di un monaco Zen, e invece sono le azioni spontanee di qualunque ciclista in giro per la sua città.

Juan Carlos Kreimer esplora con precisione e consapevolezza gli stati fisici e mentali che la bicicletta è in grado di risvegliare in noi. Senza il bisogno di sederci su una stuoia a gambe incrociate; semplicemente, pedalando.

Juan Carlos Kreimer

è uno scrittore argentino. Ha vissuto e pedalato a Buenos Aires, New York, Parigi, Londra, Rio de Janeiro. Nel 1982 ha iniziato il suo percorso di pratica Zen. Da allora medita e va in bici ogni giorno, ed è convinto che sia possibile fare entrambe le cose nello stesso tempo.

Prodotti correlati

Running Wild

Running Wild

Markus Torgeby
La partita perfetta

La partita perfetta

Corrado Del Bò, Filippo Santoni de Sio
Gli italiani al Tour de France

Gli italiani al Tour de France

Giacomo Pellizzari
Storia e geografia del Giro d'Italia
Il carattere del ciclista

Il carattere del ciclista

Giacomo Pellizzari