Cacciatori di tracce
Storie e tecniche di investigazione sulla scena del crimine

Sulla scena del crimine, il cacciatore di tracce sa dove guardare, cosa cercare e come interpretare gli indizi che troverà. Esamina palmo a palmo ogni superficie alla ricerca di fibre e residui. Utilizza apparecchiature sofisticate per analizzare impronte, tracce ematiche, reperti biologici. Scandaglia hard-disk, confronta manoscritti, sviscera tabulati. È investigatore e specialista dell’indagine forense, ovvero dell’applicazione di tecniche scientifiche alla risoluzione di un caso giudiziario.
Per raccontarci come lavora e di quali strumenti dispone un cacciatore di tracce, Sergio Schiavone e Antonio Nicaso partono dalla ricostruzione di fatti di cronaca realmente accaduti, come l’attentato a Giovanni Falcone, la strage di Nasiriyya o l’omicidio di Meredith Kercher. Ci svelano curiosità e retroscena del mondo dell’investigazione scientifica, i dettagli delle più moderne tecniche di analisi balistica e in che modo la tecnologia può ostacolare la diffusione di truffe telematiche. Cacciatori di tracce è anche un appassionante viaggio che ripercorre l’evoluzione delle tecniche di investigazione scientifica partendo dai “testimoni silenziosi” del criminologo ottocentesco Alphonse Bertillon per arrivare alla geolocalizzazione degli stupefacenti e all’avveniristica Digital Forensics, la disciplina che si occupa di analizzare e utilizzare a fini processuali le informazioni contenute nei dispositivi elettronici.
Scienziati meticolosi e accortissimi – anche se non infallibili come cinema e televisione ce li presentano –, i cacciatori di tracce sono professionisti del metodo deduttivo, in prima linea nella sperimentazione di tecnologie all’avanguardia per decifrare scene del crimine ogni giorno più complesse. Perché è loro il compito di leggere gli indizi e farli parlare, per stabilire la dinamica di un delitto e avvicinarsi alla verità dei fatti, ed è loro la responsabilità di sgombrare il campo da errori che in aula potrebbero avere conseguenze irreparabili.
Cacciatori di tracce spiega al lettore appassionato di serie televisive quali CSI-Scena del crimine e RIS-Delitti imperfetti la realtà che sta dietro la fiction.
Insieme al volume, il lettore troverà un regalo: l’ebook, compreso nel prezzo, è arricchito da una storia illustrata interattiva che trasforma il lettore in investigatore, permettendogli di sfruttare tutte le tecniche di investigazione e analisi appena scoperte.

Sergio Schiavone

SERGIO SCHIAVONE è Comandante del RIS di Messina. Si è occupato di alcuni dei più importanti e controversi casi giudiziari degli ultimi anni: dall’attentato al giudice Borsellino alla strage di Nasiriyya fino alla scomparsa di Denise Pipitone. Insegna Criminalistica e tecniche del sopralluogo in diverse università e ha pubblicato numerosi articoli sulle principali riviste di scienze forensi internazionali. Cura una rubrica su “Newton” ed è autore del romanzo Un filo di luce (Anordest, 2012). È ospite regolare di programmi televisivi (Tg 1, Tg 3, Chi l’ha visto, La vita in diretta, Verissimo, Tg 5, Sky Tg 24).

Antonio Nicaso

ANTONIO NICASO, giornalista, scrittore, ricercatore e consulente, è uno dei massimi esperti di ‘ndrangheta a livello mondiale. Vive e lavora in Nord America. Insegna storia delle organizzazioni criminali presso la Scuola di Lingue del Middlebury College at Mills, California, ed è condirettore del Centro di Semiotica forense presso il Victoria College dell’Università di Toronto. È autore di numerosi libri, tra cui diversi best-seller internazionali, tradotti in più lingue. Qui ricordiamo La malapianta (Mondadori, 2010), La giustizia è una cosa seria (Mondadori, 2011) e il più recente Acqua santissima (Mondadori, 2013), saggi scritti a quattro mani assieme al magistrato Nicola Gratteri.

Prodotti correlati

Ippopotami e sirene

Ippopotami e sirene

Eva Cantarella
Il dossier Hitler
Il romanzo di Benito

Il romanzo di Benito

Pasquale Chessa
Storia di un ebreo fortunato

Storia di un ebreo fortunato

Vittorio Dan Segre
La lingua feliz

La lingua feliz

Andrea De Benedetti, Carlo Pestelli
Jack lo Squartatore