Colpa di Darwin?
Razzismo, eugenetica, guerra e altri mali

 

Davvero Darwin ha degradato l’uomo? Davvero le sue idee hanno giustificato, direttamente o indirettamente, l’egoismo, la sopraffazione, il razzismo, la guerra, l’imperialismo, il colonialismo, il delirio nazista? O è stato frainteso e strumentalizzato? Fra gli estremi di chi lo vuole responsabile di ogni male e di chi ne fa una specie di santino c’è di mezzo la complessità della storia. Siamo sicuri di conoscerla? Di non proiettare su vicende poco note alcune certezze infondate? Siamo sicuri di conoscere non solo che cosa ha veramente detto Darwin ma anche quello che hanno veramente detto coloro che ne hanno invocato il nome, ne hanno usato le idee e si sono misurati con le sue teorie e le loro implicazioni? Questo libro vuole dissipare malintesi e stimolare a confrontarsi con la complessità della storia delle idee: è un invito a leggere e capire, invece di emettere sentenze.

Antonello La Vergata

ANTONELLO LA VERGATA insegna Storia della filosofia all’’Università di Modena e Reggio Emilia. Studi ai rapporti fra l’’evoluzionismo, la filosofia e le scienze umane. Fra le sue pubblicazioni: L’equilibrio e la guerra della natura. Dalla teologia della natura al darwinismo (1990); premio Pictet della Société de physique et d’histoire naturelle di Ginevra), Nonostante Malthus. Fecondità, popolazioni e armonia della natura, 1700-1900 (1990), Guerra e darwinismo sociale (2005).

Prodotti correlati

I miei primi 54000 anni
Il secondo cervello

Il secondo cervello

Michael D. Gershon
Il lato oscuro dell'universo
L’'evoluzione in quattro dimensioni

L’'evoluzione in quattro dimensioni

Marion J. Lamb, Eva Jablonka
L'evoluzione costruttiva

L'evoluzione costruttiva

Michele Sarà