Come i cani ci amano
La scienza dietro i loro sentimenti

Un racconto degli esperimenti che Gregory Berns ha condotto con la sua équipe per capire qualcosa in più riguardo a come pensano i cani. Berns ha sottoposto all’MRI (tomografia a risonanza magnetica) due cani addestrati appositamente, per poter studiare le immagini del loro cervello. E ha fatto alcune scoperte rivoluzionarie, che confermano scientificamente cose che già si intuivano, ma di cui non si aveva alcuna certezza: 1) i cani hanno un cervello simile a quello umano; 2) i cani ci imitano, perché ci considerano i loro capibranco; 3) i cani sono dotati di neuroni specchio, quelli che permettono l’empatia negli uomini, quindi si può dire realmente che ci amano.

Gregory Berns

Gregory Berns è professore di Neuroeconomia alla Emory University, in Georgia. Ha scritto anche Satisfaction: The Science of Finding True Fulfillment (Henry Holt & Co., 2005) e Iconoclast: What Neuroscience Reveals About How To Think Differently (Harvard Business School Press, 2008). Le sue ricerche suscitano spesso l’interesse dei media e di testate prestigiose.

Prodotti correlati