Il Cavo e il Vuoto
50 storie taoiste

Si sa ben poco della vita di Lieh-tzu, lo straordinario maestro del Tao protagonista dell’opera tradizionalmente intitolata Vero Libro della Sublime Virtù del Cavo e del Vuoto. Visse probabilmente fra il V e il IV secolo a.C., ebbe una moglie e moltissimi allievi. I suoi detti e le sue meditazioni avevano la forza di cambiare radicalmente il corso di intere esistenze, eppure nessuno più di Lieh-tzu spregiava il sapere umano e l’orgoglio che ne deriva. La sua familiarità con il Tao gli aveva insegnato che una scienza che ha un reale valore non può essere espressa dalle parole umane, e coincide con lo stesso Tao. Come da una folgore, il saggio è attraversato da una sublime intuizione: l’equivalenza dell’essere e del non essere. La sua mente è uno specchio in cui i segreti del mondo si riflettono spontaneamente, per questo è in grado di guarire, di volare, di conoscere il futuro e il passato. Ma è in grado anche di non fare nulla di tutto ciò. Da questa sapienza negativa derivano poteri immensi, la cui manifestazione esteriore può essere facilmente scambiata per l’opera dei maghi. E di maghi e magie, verità paradossali e incanti sorprendentemente realistici, sono ricche le 50 storie contenute in questo libro, ambientate in un paesaggio fiabesco fitto di boschi e montagne sacre, cascate e rupi scoscese, padiglioni di principi e rifugi di mendicanti. 50 brevissimi racconti che sono altrettante illuminazioni sulla via del Tao.

Potrebbero piacerti anche

Prodotti correlati

Antichità giudaiche

Antichità giudaiche

Giuseppe Flavio
Il capitale

Il capitale

Karl Marx
La ricchezza delle nazioni
Scritti politici

Scritti politici

Georges Sorel
Scritti sulla tolleranza
De rerum natura

De rerum natura

Lucrezio