La consolazione della filosofia

«Aborrite, dunque, il male, coltivate e virtù, levate l’animo a rette speranze, protendete verso l’alto umili preghiere. Grande la necessità che vi è stata comminata, quella dell’essere onesti, se non volete fingere di non vedere, dal momento che voi vivete sotto gli occhi di un giudice che vede ogni cosa.»

Severino Boezio

Potrebbero piacerti anche

Prodotti correlati

Antichità giudaiche

Antichità giudaiche

Giuseppe Flavio
Il capitale

Il capitale

Karl Marx
La ricchezza delle nazioni
Scritti politici

Scritti politici

Georges Sorel
Scritti sulla tolleranza
De rerum natura

De rerum natura

Lucrezio