La dotta ignoranza

La dotta ignoranza, scritta nel 1440, è l’opera principale di Nicola Cusano. Il trattato, composto da tre libri, si occupa di Dio e dell’universo, con Cristo come punto di congiunzione fra i due. La “dotta ignoranza” è l’unica posizione che l’uomo può occupare di fronte all’infinità divina: quella di chi intravede una possibilità di conoscenza che tuttavia va al di là delle proprie capacità di comprensione. Dotto è quindi l’uomo che “sa di non sapere”, come Socrate insegna, e conosce la portata dei propri limiti. L’opera è oggi riedita in veste digitale, per la cura di Graziella Federici-Vescovini, e corredata di note ipertestuali.

Potrebbero piacerti anche

Esame critico del Corano

Esame critico del Corano

Niccolò Cusano
Opere religiose

Opere religiose

Niccolò Cusano
Opere filosofiche

Opere filosofiche

Niccolò Cusano

Prodotti correlati

La partita perfetta

La partita perfetta

Corrado Del Bò, Filippo Santoni de Sio
Antinomia ben temperata

Antinomia ben temperata

Andrea Carandini
Storia della Filosofia 1

Storia della Filosofia 1

Nicola Abbagnano
Storia della Filosofia 2

Storia della Filosofia 2

Nicola Abbagnano
Storia della Filosofia 3

Storia della Filosofia 3

Nicola Abbagnano
Scritti politici

Scritti politici

Georges Sorel