La sapienza degli antichi

Francesco Bacone, giurista, politico e fra i primi araldi del metodo scientifico in Inghilterra, visse alla corte di Elisabetta I. Destinatari dei suoi strali polemici erano gli “idoli”, quelle false nozioni che come favole spesso fuorviano i nostri pensieri: «favole presentate sulla scena» che creano mondi fittizi. Ci sono tuttavia alcune favole che sono invece ricche di valore conoscitivo, come quelle che provengono dalla mitologia e che Bacone raccolse nel piccolo trattato, qui proposto, La sapienza degli antichi. Si tratta di “favole filosofiche”, come filosofo per Bacone è Orfeo, perché la filosofia è come un canto ammaliatore che «con la persuasione e l’eloquenza vi porta l’amore della virtù, dell’equità e della pace». Favole antichissime che qui acquistano nuova linfa, specie quelle che, dalla tradizione classica in poi, non hanno mai smesso di raffigurare il sentimento amoroso.

Potrebbero piacerti anche

Scritti filosofici

Scritti filosofici

Francesco Bacone
Miniere di sale

Miniere di sale

Francesco Bacone
Opere

Opere

Francesco Bacone

Prodotti correlati

La partita perfetta

La partita perfetta

Corrado Del Bò, Filippo Santoni de Sio
Antinomia ben temperata

Antinomia ben temperata

Andrea Carandini
Storia della Filosofia 1

Storia della Filosofia 1

Nicola Abbagnano
Storia della Filosofia 2

Storia della Filosofia 2

Nicola Abbagnano
Storia della Filosofia 3

Storia della Filosofia 3

Nicola Abbagnano
Scritti politici

Scritti politici

Georges Sorel