L'ultima estate di Cuba

Uno deve essere qualcosa, oppure inventarselo. Questa era l’unica risposta che riusciva a darsi Francisco Correnti quando si chiedeva cosa l’avesse spinto a trasferirsi dal Texas a Cuba e comprare quella piantagione di tabacco. Non aveva mai avuto la passione per la terra, non era un imprenditore e a Cuba c’era la rivoluzione, semplicemente non aveva alcuna intenzione di opporsi allo scorrere degli eventi. Un perchè vero c’era stato ed erano gli occhi color miele di Linda, passata per un attimo e scappata subito via verso porti più sicuri. Incapace di scegliere la direzione della sua vita o semplicemente ubbidiente alla realtà Francisco soccorre per caso Amanda. Le loro strade s’incrociano e insieme affrontano la Cuba rivoluzionaria, i fantasmi del passato e un’amicizia che a tratti diventa amore.Tradizioni popolari, riti magici e suggestioni voodoo fanno da sfondo al ritratto di due donne, una antitesi dell’altra, ma complementari un po’ come le due anime che convivono nel corpo di Francisco. Anticonformista e libero, ma radicale e incisivo nei gesti.

Stefano Malisoni

Nato e vissuto a Milano. Si è sempre occupato di diritto societario e comunicazione finanaziaria. Iscritto all’ordine dei giornalisti della Lombardia. In forma di libro ha pubblicato La medusa di Cuba (Compagnia editoriale Aliberti).

Prodotti correlati

Giallo scuro

Giallo scuro

Vincenzo Lauricella
Come un padre

Come un padre

Marco Martani
La ragazza invisibile
Non era vero

Non era vero

Clare Mackintosh
Piove deserto

Piove deserto

Ciro Auriemma, Renato Troffa
Annabelle

Annabelle

Lina Bengtsdotter