Montesquieu e la virtù
Rappresentazioni della Francia di Ancien Régime e dei governi repubblicani

Sottraendo la riflessione di Montesquieu sulla virtù all’ambito esclusivo del “repubblicanesimo”, questo libro la ricolloca in un panorama storico-culturale più ampio, dove essa agiva come chiave di analisi delle dinamiche di trasformazione sociale, politica ed economica delle società moderne – in particolare della Francia dell’Ancien Régime – al confronto con quelle antiche. Marco Platania mostra come Montesquieu abbia preso spunto dai mutamenti della società francese nel periodo compreso tra la fine del regno di Luigi XIV e quello di Luigi XV per intervenire in un dibattito di lunga data sull’etica individuale e sull’agire pubblico, sulla natura della politica, sugli effetti del potere e del commercio nei rapporti tra individuo e comunità, sulle competenze della religione e del governo. Ne risultavano una profonda riorganizzazione del sapere politico e una rappresentazione dei caratteri nazionali che, se per un verso tentavano di dare risposta alle esigenze e ai travagli delle società moderne, per l’altro preparavano la discussione sulle sfide che la Francia avrebbe dovuto affrontare nella seconda metà del Settecento. Montesquieu e la virtù, quindi, è un contributo fondamentale allo studio della formazione del sapere politico dell’età moderna considerato nella sua capacità di comprendere le dinamiche socio-politiche in atto alla vigilia delle grandi sfide interne e internazionali della metà del Settecento.

 

Marco Platania

Marco Platania è dottore di ricerca in Filosofia e politica all’Università di Napoli “l’’Orientale”. Partecipa alla nuova edizione in corso delle opere complete di Montesquieu.

Prodotti correlati

Il bene possibile

Il bene possibile

Gabriele Nissim
Tunnel

Tunnel

Greg Mitchell
Il dossier Hitler
Diana

Diana

Vittorio Sabadin
Il viaggio della capitale

Il viaggio della capitale

Attilio Brilli
L'arte occidentale della guerra

L'arte occidentale della guerra

Victor Davis Hanson