Risorgimento disonorato
Il lato oscuro dell'Unità d'Italia

La storia si impara a scuola, ma troppo spesso la storia è un’altra. Fin da piccoli ci raccontano che le vicende dell’Unità d’Italia sono costellate di eroi, atti di coraggio e dimostrazioni di lealtà e abnegazione. Ma è così vero che nel periodo in cui la nostra identità nazionale si è forgiata tutti furono ammirevoli patrioti?
A oltre 150 anni dall’Unità, lo sguardo non ideologico di Lorenzo Del Boca si posa sul nostro passato e ci mostra come l’Italia sia nata male. E non soltanto per il modo affrettato di raggruppare regioni e tradizioni distanti tra loro, ma perché, confusi con quelli che rischiavano la vita per la nazione, si mescolava tutta una genia di arraffatori e ladri la cui principale preoccupazione era arricchirsi in fretta, di truffatori e violenti che giustificavano le proprie azioni in nome del più alto ideale di patria. Risorgimento disonorato raccoglie le testimonianze più vere, e talvolta scomode, della nostra storia. Dalla morte di Ippolito Nievo, custode della cassa dei Mille in quanto “unico onesto”, vittima con tutta probabilità di un attentato, ad Alfonso La Marmora, che rase al suolo due quartieri di Genova; da Nino Bixio, che a Bronte fece fucilare persino lo scemo del villaggio, alla cruenta conquista di Gaeta del generale Enrico Cialdini, che sparò 500 colpi di mortaio al giorno contro i borbonici indifesi che in teoria doveva “liberare”. E poi l’ammazza-preti Callimaco Zambianchi, la tangente “tricolore” per le ferrovie di Giuseppe Mazzini e le “importantissime missioni” dell’agente segreto Filippo Curletti.
Tutti avvenimenti, questi, di un’Italia poco raccontata, che, spogliati dell’abituale mitizzazione romantico-risorgimentale, risultano, oggi più che mai, fondamentali per comprendere le lacerazioni del nostro presente.

Lorenzo Del Boca

è un giornalista e saggista italiano. È stato Presidente della Federazione Nazionale della Stampa dal 1996 al 2001 e Presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti dal 2001 al 2010. Come storico e scrittore si è occupato in particolare del periodo risorgimentale. Tra le sue pubblicazioni: Maledetti Savoia (1998), Indietro Savoia! Storia controcorrente del Risorgimento italiano (2003), Il segreto di Camilla. Un processo di spionaggio davanti al tribunale speciale fascista (2005), Risorgimento disonorato (2011), L’Italia bugiarda. Smascherare le menzogne della storia per diventare finalmente un Paese normale (2013) e Il mistero del cavaliere (2014, in collaborazione con Giuseppe Ruga).

Potrebbero piacerti anche

Venezia tradita

Venezia tradita

Lorenzo Del Boca
Grande guerra, piccoli generali

Prodotti correlati

L'ultimo re di Napoli

L'ultimo re di Napoli

Gigi Di Fiore
L'uomo della provvidenza

L'uomo della provvidenza

Arrigo Petacco
Il bene possibile

Il bene possibile

Gabriele Nissim
Tunnel

Tunnel

Greg Mitchell
Il dossier Hitler
Diana

Diana

Vittorio Sabadin