• ISBN 9788851140625
    € 20,00 € 17,00
  • ISBN 9788851141011
    € 7,99

«Ti scrivo che ti amo»
299 lettere d’amore italiane

  • Editore UTET
  • Genere Saggistica
  • Formato brossura con alette
  • Pagine 608
  • Data di uscita 29.11.2016

«Dopo una serata tristissima e dopo una notte quasi insonne, sono uscito stamane di casa alle nove e sono andato a vedere se tra la posta di quell’ora ci fosse la lettera desiderata ed aspettata con una così terribile ansietà. Non c’era», scrive un disperato Gabriele D’Annunzio a Barbara Leoni, e continua: «Se alle cinque non arrivasse la lettera? Se io rimanessi tutto il giorno senza sapere nulla di te? Sarebbe orribile. Io non ci posso pensare senza terrore.»

Le lettere del passato ci parlano d’amore in modi e toni spesso diversi dai nostri. Hanno presupposti ormai a noi sconosciuti: la distanza, il segreto, l’attesa. Per gli amanti lontani è il tentativo di mantenere vivo un legame sfidando i chilometri e i tempi lunghi delle poste; per gli amanti vicini la lettera è invece il luogo in cui si confessano le paure, i bisogni, ciò che un tempo a voce spesso non si poteva dire. Per entrambi, vicini e lontani, dilatava con dolcezza i ritmi della comunicazione e quelli propri dell’amore.

Di fronte alla pagina bianca, l’amore epistolare si concretizzava in parole capaci di tracciare ogni fase del rapporto, ogni sfumatura di un sentimento complesso e mutevole. Ci sono lettere che raccontano l’amore coniugale, a volte illuminandone le crepe in superficie; altre ci parlano di un amore che si ferma sulle soglie dell’amicizia, sublimandosi in stima e rispetto; ci sono poi quelle infiammate di passione o avvelenate dalla gelosia, quelle dolorose della rinuncia, dell’abbandono, del distacco. Ciascuna è unica e singolare, rivelatrice: il prodotto inimitabile dell’incontro di due vite.

Guido Davico Bonino ci guida fra i meccanismi del sentimento amoroso sfruttando lo sterminato patrimonio di lettere di grandi personaggi italiani: nomi celebri come Luigi Pirandello, Giacomo Leopardi e Grazia Deledda o meno noti ma preziosi come Andrea Calmo e Cassandra Fedele, lettere di scrittrici e scrittori ma anche di politici e partigiani, compositori, cantanti e pittori.

Potrebbero piacerti anche

Un posto chiamato incanto

Un posto chiamato incanto

Susana López Rubio
L'inganno

L'inganno

Thomas Cullinan
Sedici alberi

Sedici alberi

Lars Mytting

Prodotti correlati

De gli eroici furori

De gli eroici furori

Giordano Bruno
De oratore

De oratore

Cicerone
L'ars amatoria

L'ars amatoria

Publio Ovidio Nasone
Le bucoliche

Le bucoliche

Virgilio
Gli annali

Gli annali

Tacito
Avventura nell’Artico

Avventura nell’Artico

Arthur Conan Doyle
  • € 22,00 € 18,70