Vittorio Dan Segre

Vittorio Dan Segre (1922-2014), nato in Piemonte, è emigrato in Palestina nel 1939, dopo le leggi razziali. Durante la seconda guerra mondiale si è arruolato nel Palestine Regiment dell’esercito inglese. In seguito, ha partecipato alla vita dello stato di Israele come soldato, diplomatico e docente universitario, insegnando poi anche all’Università di Oxford, al MIT di Boston e all’Università di Stanford. Tra i fondatori del “Giornale” di Montanelli, nel 1998 ha creato l’Istituto Studi Mediterranei presso l’Università di Lugano, di cui è stato presidente fino alla morte. Tra i suoi libri: La guerra privata del tenente Guillet (Corbaccio, 1993), Il poligono mediorientale (Il Mulino, 1994) e Il bottone di Molotov (Corbaccio, 2004).

I libri

Ti potrebbero interessare...

Dal blog

La nostalgia è la protagonista del film “Piccole donne” di Greta Gerwig

Redazione | 23.1.2020
Carolina Capria continua il suo viaggio “Nel mondo di Piccole donne” (in libreria) con la recensione del film di Greta...

Libri per il giorno della Memoria

Redazione | 23.1.2020
Il 27 gennaio, Giornata della Memoria, si commemorano le vittime dell’Olocausto in occasione dell’anniversario della...

Un viaggio nel mondo di Piccole donne in 15 parole

Redazione | 10.1.2020
La prefazione del libro di Carolina Capria, che arriva in libreria in contemporanea all’uscita di Piccole donne al cinema,...

Guida al regalo perfetto

Redazione | 19.12.2019
Anche quest’anno abbiamo messo insieme i consigli della redazione per andare a colpo sicuro con i regali.

Novità