Au revoir, les enfants
Vingtième

Louis Malle evoca in questo libro un’esperienza forse decisiva per la sua futura carriera di cineasta. In un collegio religioso, durante la seconda guerra mondiale, dei ragazzi stringono legami d’amicizia, apparentemente al riparo dagli orrori del conflitto. Ma l’eco dei combattimenti si avvicina sempre più, fino al giorno in cui i nazisti fanno irruzione nel loro rifugio… Con il ricordo di questo episodio della propria infanzia, Malle presenta alle nostre coscienze sia un’esperienza individuale che un avvenimento storico, il cui messaggio forte ci parla dell’orrore sempre vivo dell’olocausto.

Prodotti correlati