Domani ti porto al mare

Irene e Massimo sono una coppia felice, non hanno figli, ma il loro matrimonio è solido, i soldi non sono mai stati un problema e per loro il futuro è fatto di certezze. Poi una crisi economica martellante, che non risparmia nessuna impresa e nessun settore, colpisce anche l’azienda di Milano per la quale Massimo disegna arredamenti da sempre. Improvvisamente, a cinquantacinque anni, Massimo sperimenta quelle insicurezze che non conosceva e, nella speranza di riuscire a trovare una via d’uscita, rimanda di giorno in giorno il confronto con la moglie per paura di perderla insieme ai piccoli lussi cui l’aveva abituata. Col passare delle settimane, lui resta sempre più intrappolato nelle sue menzogne e piccole incrinature si fanno strada nella vita della coppia, mettendo Massimo e Irene di fronte alla necessità di reinventarsi anche a costo di scelte dolorose…

Una commedia agrodolce che è al tempo stesso una riflessione sulla precarietà della vita al tempo della crisi e un elogio del potere salvifico dell’amore.

Potrebbero piacerti anche

Prodotti correlati

La poesia degli istanti mancati

La poesia degli istanti mancati

Emanuele Piccinino
Il bardo e la regina

Il bardo e la regina

Paola Zannoner
Tu, ma per sempre

Tu, ma per sempre

Roberto Emanuelli
Tutta la vita davanti

Tutta la vita davanti

Yasmin Rahman
Danzando sull'orlo dell'abisso

Danzando sull'orlo dell'abisso

Grégoire Delacourt