Il dente del lupo Vita di Federico II
Collana I pianeti, classe I - II

Genere Racconto storico

Federico II di Svevia è uno dei personaggi più importanti della storia medievale. Tutto in lui è eccezionale e sbalorditivo: l’orgoglio di essere imperatore, l’abilità politica, la curiosità per la cultura e le scienze, l’amore per le arti e il gusto per i divertimenti. I sentimenti che suscitava presso i contemporanei non potevano che essere eccessivi: o lo si amava o lo si odiava. Così, in quello scorcio avventuroso del XIII secolo: schierati anima e corpo, o dalla parte dell’imperatore, o dalla parte del papa.

Leggendo le pagine del romanzo, scopriamo Federico come imperatore e come uomo, raffinato e colto, ma crudele fino al sadismo. Intorno a lui si muove una folla di personaggi storici, amici o nemici: Altavilla e Hohenstaufen, le famiglie da cui discende, i papi, nobili, guerrieri arabi e poeti di corte, le donne che amò e i numerosi figli. Ma non solo, scorgiamo Federico bambino e orfano, vivere privo di mezzi nella Palermo normanna, tra gente umile e ricchi mercanti impietositi della sua condizione di abbandono.

Poi Federico giovane, senza ombra di paura, conquistare giorno dopo giorno la corona di imperatore che gli spettava. E, infine, i luoghi: la Germania poco amata, i Comuni nell’Italia settentrionale, a volte alleati, più spesso acerrimi nemici. Il Regno del Sud: Sicilia, Puglia, Basilicata, costellate di palazzi splendidi e castelli. Un ritratto che coniuga il piacere della lettura con l’approfondimento storico e culturale, un romanzo particolarmente adatto ai ragazzi, perché avventuroso e nello stesso tempo ricco di contenuti. Completano l’opera un percorso nell’arte federiciana e agili schede operative.

I pianeti

La collana si propone innanzitutto di dare impulso al gusto della lettura personale, offrendo testi di autori riconosciuti: sia classici della letteratura, sia narratori contemporanei particolarmente vicini alla sensibilità e al vissuto degli adolescenti. Ma ciascun volume della collana (grazie alla scelta di argomenti facilmente collegabili a varie discipline del curricolo della scuola dell’obbligo) vuole essere anche uno stimolo per nuove conoscenze, l’occasione per ampliare gli orizzonti del sapere.

Gli apparati didattici della collana sono composti da: note al testo in pagina, con frequenti puntualizzazioni etimologiche e lessicali; schede informative (normalmente a conclusione dei testi) per approfondire le tematiche trattate dagli autori; schede operative strutturate, che guidano alla comprensione dei testi e offrono spunti di lavoro per la scrittura.
Alcuni volumi della collana contengono carte tematiche e tabelle per la contestualizzazione spazio-temporale del racconto.

Potrebbero piacerti anche

Vilma Gaist

Prodotti correlati