Il fu Mattia Pascal

Dei sette romanzi scritti da Luigi Pirandello nell’arco della sua vita, Il fu Mattia Pascal è sicuramente il più noto. Pubblicato in volume nel 1904, contiene tutti i temi prediletti dall’autore: perdita di identità, relativismo, assenza di certezze e falsità delle ideologie. Attraverso la storia di Adriano Meis (il fu Mattia Pascal, erroneamente creduto morto) Pirandello riesce a mostrare le abitudini e le angosce di una società borghese in dissoluzione e l’ansia procurata dalla perdita delle verità ritenute assolute. L’opera, riproposta da Utet in digitale in un’edizione critica ricca di collegamenti ipertestuali, è il punto d’arrivo della prosa pirandelliana, crocevia e compendio della poetica dell’autore.

Potrebbero piacerti anche

Prodotti correlati

La rivoluzione democratica in Francia

La rivoluzione democratica in Francia

Nicola Matteucci, Alexis de Tocqueville
Antichità giudaiche

Antichità giudaiche

Giuseppe Flavio
Il capitale

Il capitale

Karl Marx
Scritti politici

Scritti politici

Georges Sorel