Il Milione

Marco Polo arriva in Oriente quando e solo un ragazzino, e ci resta per quasi vent’anni come ambasciatore. I Paesi che visita in questo arco di tempo appaiono ai suoi occhi come luoghi fantastici e mitici, così diversi dall’Europa a cui lui e abituato. Tradizioni curiose e abitudini insolite, al limite dell’incredibile, sono tutte raccontate in questo “diario” che, a distanza di secoli, ci trascina ancora in uno straordinario viaggio tra le sperdute terre del Gran Khan.