L'Eros

L’Eros è Socrate. Il Socrate del Simposio, dialogo platonico affascinante ambientato in un insolito banchetto, in cui vari amici, riuniti per festeggiare, si mettono a tessere le lodi di Amore, il dio più potente, passandosi la parola l’uno con l’altro. Finché, nel pieno della festa, congedata la flautista, mentre il vino scioglie le lingue e infiamma i pensieri, scopriamo da Socrate che l’amore non è affatto un dio ma piuttosto “un gran demone”.
Proprio come Socrate: un Socrate innamorato, il miglior paladino possibile dell’impulso mai sazio, travolgente, indomito della Filosofia. O meglio, di un certo modo di fare filosofia, quello più vicino alla vita, che corrisponde a un certo modo di intendere l’amore: è “sapere di non sapere”, cioè ironia, arguzia, intelligenza e amore per il sapere che non si sa di avere.

Prodotti correlati

La filosofia dello spirito

La filosofia dello spirito

Georg Wilhelm Friedrich Hegel
Scusi per la pianta

Scusi per la pianta

Giovanni Grandi
L'amore è tutto

L'amore è tutto

Michela Marzano
Socrate innamorato

Socrate innamorato

Armand D'Angour