Le mie prigioni

Silvio Pellico, scrittore, poeta e patriota italiano di origine piemontese, ha vissuto a cavallo fra il XVIII e il XIX secolo. Molta della sua fama è legata all’opera scritta durante i duri anni di carcere, dal titolo Le mie prigioni. Pubblicata nel 1832, racconta l’esperienza di prigionia dello scrittore, dapprima ai Piombi di Venezia e poi nella fortezza dello Spielberg, in Moravia: prigionia cui era stato condannato per la sua attività di carbonaro. A metà fra libro di memorie, resoconto patriottico e descrizione di momenti quotidiani, Le mie prigioni è capace di raccontare da una parte la durezza della repressione austriaca in Italia e dall’altra le ansie e i rovelli di un intellettuale patriota, sfociate infine in una ritrovata serenità interiore.

Potrebbero piacerti anche

Prodotti correlati

La rivoluzione democratica in Francia

La rivoluzione democratica in Francia

Nicola Matteucci, Alexis de Tocqueville
Antichità giudaiche

Antichità giudaiche

Giuseppe Flavio
Il capitale

Il capitale

Karl Marx
Scritti politici

Scritti politici

Georges Sorel