Parole straniere nella lingua italiana

Oltre 11.000 parole prestate all’italiano da numerose lingue straniere compongono il nostro linguaggio di oggi, e spesso l’uso di questi nuovi vocaboli crea difficoltà di interpretazione, di pronuncia o di scrittura che questa opera, agile e completa, aiuta ad affrontare e a risolvere.

Questo dizionario registra i prestiti più significativi da più di 60 lingue diverse: tra le lingue europee e indoeuropee inglese, francese, spagnolo, tedesco e le altre lingue germaniche (danese, svedese, olandese, norvegese, islandese), ma anche russo e lingue slave (serbo, croato, polacco, sloveno, bulgaro), il sanscrito e le lingue dell’India antica e moderna (vedico, hindi, bengali, panjabi), oltre al persiano.
Tra le lingue non indoeuropee l’arabo, l’ebraico, il turco, l’ungherese, il finlandese, il cinese, il giapponese, le lingue africane (somalo, bantu, maori…) e asiatiche (tibetano, giavanese, coreano…).

Arricchisce il lemmario un consistente numero di nuove parole tratte dai lessici specialistici in ambito scientifico-tecnico, economico e sociale, con particolare attenzione all’etnologia e alla gastronomia. Sono presenti anche parole straniere entrate nel linmguaggio comune o falsi esotismi, che hanno un uso e un valore differenti rispetto alla lingua da cui derivano.

Potrebbero piacerti anche

Grande Dizionario Etimologico

Grande Dizionario Etimologico

Tullio De Mauro, Marco Mancini