Pinocchio
Il burattino di legno che voleva diventare un bambino, visto con gli occhi del papà de Il signor Buonaventura

Nel 1921 vedeva la luce un capolavoro di inestimabile valore: il padre del Signor Bonaventura si cimentava con l’immaginario di un classico intramontabile e illustrava Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi. Nel 1948 l’Istituto Geografico De Agostini riproponeva l’edizione con il testo adattato in versi a cura di Grisostomo. Dopo settant’anni, quello stesso prezioso volume torna in libreria grazie a un attento e scrupoloso recupero delle tavole originali in copia anastatica. De Agostini restituisce tutta la magia di una fiaba senza tempo in un’edizione speciale, in tiratura limitata con copie numerate, dedicata agli estimatori e ai collezionisti.