Racconti a un metro di distanza

Racconti a un metro di distanza
Otto racconti per ragazze e ragazzi, per bambini, adulti, cani e gatti, per ricominciare insieme

IL RICAVATO DI QUESTO VOLUME SARÀ DEVOLUTO ALL’OSPEDALE PAPA GIOVANNI XXIII DI BERGAMO, UNO DEI CENTRI ITALIANI MAGGIORMENTE COLPITI DALL’EPIDEMIA DI COVID-19.

Se ce lo avessero detto, non ci avremmo creduto: tre mesi chiusi in casa? Non scherziamo, dai! Eppure è stato così. E ora eccoli, questi tre mesi, tradotti in storie delicate, toccanti, divertenti. Storie di famiglie, di ragazzi, di animali. Storie di connessioni e distanze, di giochi riscoperti e sguardi ritrovati. Avventure tra balconi, finestre, c’è chi ha cantato e chi ha videochiamato… Sono storie che ognuno di noi in qualche modo ha vissuto e che tutti ricorderemo.

Le zone di Bergamo e Brescia sono tra le più segnate dal morbo. L’Ospedale Papa Giovanni XXIII è tuttora uno dei “baluardi” della lotta al virus, grazie alla professionalità e alla dedizione di medici, infermieri e di tutto il personale. Otto autrici, provenienti da mondi diversi, hanno deciso di scrivere racconti da riunire in un’antologia i cui diritti verranno devoluti all’Ospedale, per sostenerlo in questa fase di grande esposizione. La raccolta è rivolta ai ragazzi dagli 8 ai 12 anni, alle loro famiglie e ai loro insegnanti e narra le tante facce della quarantena. Episodi commoventi, divertenti, piccole avventure quotidiane, desideri, riflessioni… Un mondo variegato che rispecchia quello che tutti noi stiamo vivendo in questi mesi.

Prodotti correlati