Sette passi per crescere figli indipendenti e felici
Il bestseller n.1 in Scandinavia

Essere genitori significa affrontare così tante sfide, piccole e grandi, che è impossibile essere preparati a tutto. Ammettiamolo: raramente ci sentiamo i genitori che sognavamo di essere. È una cosa normalissima, eppure genera un forte senso di inadeguatezza. E se gli adulti non sono sereni, difficilmente lo saranno i bambini… In che modo, allora, possiamo infondere loro sicurezza senza diventare troppo protettivi? E come gestire le emozioni, spesso davvero viscerali, che i figli fanno nascere dentro di noi, per esempio quando si comportano in maniera insopportabile davanti a tutti? Per prima cosa, scrive Hedvig Montgomery, non è il caso di farsi prendere dall’ansia. Crescere un figlio è un progetto a lungo termine, e abbiamo a disposizione tutto il tempo che serve per farlo nel miglior modo possibile. Grazie a un’esperienza ventennale come psicologa dello sviluppo e terapeuta familiare, Montgomery ha messo a punto Sette passi per crescere figli indipendenti e felici. Questo metodo innovativo, pratico e coinvolgente non mira a trasformarvi in genitori perfetti – perché i genitori perfetti, semplicemente, non esistono – ma a dare consigli preziosi per comprendere meglio i nostri bambini, per creare con loro un autentico legame di empatia e per affrontare con serenità il compito più bello e importante: crescere figli meno competitivi ma più sicuri di sé, in grado di stare bene con se stessi e con gli altri. E accompagnarli con amore verso una sana autonomia.

«Hedvig Montgomery ha scritto il libro che avrei voluto scrivere io. Va dritta all’essenza di ciò che i genitori hanno davvero bisogno di sapere per vivere con gioia l’esperienza di crescere un figlio.» – Jesper Juul, autore del classico della pedagogia Il bambino è competente

Prodotti correlati

Il primo bacio

Il primo bacio

Alberto Pellai, Barbara Tamborini
Girl R-Evolution

Girl R-Evolution

Alberto Pellai
Una canzone per te

Una canzone per te

Alberto Pellai, Barbara Tamborini
Baby schiscetta

Baby schiscetta

Alessandro Vannicelli