Un altro catastrofico libro di Matt

Un altro catastrofico libro di Matt

Matt non poteva sapere che i droni telecomandati hanno vita propria. Di certo non poteva immaginare che schiacciando quel pulsante il drone di papà si sarebbe sollevato di cinque metri per poi schiantarsi sulla serra del vicino di casa.

Se Matt avesse immaginato tutto ciò però, non esisterebbe questa storia.

A seguito dell’incidente col drone, il dodicenne Mattia Pesce, detto Matt, viene messo in punizione. Niente telefono, niente tablet, niente videogiochi, niente serie tv. Per espiare il suo pessimo comportamento, la madre, lo costringe ai lavori forzati. Alla beneficienza in un mercatino di antiquariato gestito da una bislacca signora dai capelli viola (e di nome Viola) che sogna di raccogliere fondi per una scuola in Zambia. 

Quando però Matt scopre che per antiquariato si intende “roba vecchia che nessuno vuole” capisce che la pesca di beneficienza di Viola è davvero senza speranze.

Insieme alla sua amica rockettara Rebby e al suo migliore amico Nico, col sedere più tonico di un tostapane, Matt si prepara a compiere una missione impossibile. 

E, magari, anche a vincere il Premio Nobel. 

Potrebbero piacerti anche

L'Inferno spiegato male

L'Inferno spiegato male

Francesco Muzzopappa
Grace Yard

Grace Yard

Francesco Muzzopappa
Il primo disastroso libro di Matt

Il primo disastroso libro di Matt

Francesco Muzzopappa

Prodotti correlati

Storie vere al 97%

Storie vere al 97%

Alessandro Barbaglia
Apollo Credici

Apollo Credici

Adrian Fartade, Luca Perri, Leo Ortolani
The Rebel Toolkit

The Rebel Toolkit

Diletta Bellotti
La vita addosso

La vita addosso

Gabriele Muccino, Gabriele Niola
La mia posizione preferita

La mia posizione preferita

Veronica @Spora Benini