Il formidabile Stecca e la vecchia mummia
Disastroso, spassoso, irrefrenabile... un genio del male

Interrogazioni a sorpresa, mummie a piede libero e misteri da risolvere: con Stecca non ci si annoia mai!

All’Istituto Ernesto Granciporri ci sono i professori più terrificanti e severi di tutta la città. In classe nessuno fiata, nessuno ride, nessuno osa scherzare. Nessuno tranne il Formidabile Stecca, l’alunno più fantasioso e impreparato del mondo. Quando la prof Grinfiotti lo chiama alla lavagna, lui racconta le mirabolanti imprese della regina Cleopazza, dell’imperatore Gran-sète, e di altri Egizi inventati lì per lì. Ma che cosa succede quando all’ingresso del palazzo in cui vive, Stecca vede comparire… una vera mummia?

Alessandro Gatti

Alessandro Gatti è nato ad Alessandria nel 1975 ed è cresciuto in una vecchia casa tra le colline del Monferrato, più precisamente in un paesino dal bizzarro nome di Calamandrana. Ora vive un po’ a Torino e un po’ in North Carolina. Ha cominciato a scrivere per diletto ai tempi del liceo. Dal 1997 al 2005 è stato redattore della rivista Maltese Narrazioni, sulle cui pagine ha pubblicato diversi racconti. Si è prima laureato e poi addottorato in filosofia, giusto in tempo per scoprire che il mondo non aveva bisogno di un altro filosofo. Per merito/colpa dell’amico Pierdomenico Baccalario si è allora cimentato nella scrittura di libri per ragazzi. Proprio con Baccalario ha scritto a quattro mani i libri delle serie Gli Intrigue (Piemme) e Riccardo Cuor di Cardo (Edizioni EL). È inoltre autore dei romanzi della serie Klincus Corteccia (Mondadori) e coautore dei gialli per ragazzi della serie Sherlock, Lupin e Io (Piemme), tradotta in diverse lingue. È assolutamente imbattibile negli scioglilingua monosillabici.

Potrebbero piacerti anche

Prodotti correlati