Opere

Publio Virgilio Marone (70-19 a.C.) fu l’interprete più significativo dell’età di Augusto ed è ancora oggi uno dei più grandi poeti dell’antichità classica, tra i maggiori di ogni tempo.
Ogni epoca lesse le sue opere partendo dalla propria prospettiva culturale e ognuna vi ritrovò, o credette di ritrovarvi, i propri valori, cosa che fece di Virgilio il creatore di generi letterari e di miti che hanno nutrito la letteratura occidentale fino al ’700. Maestro di stile nell’Umanesimo, annoverato da Dante fra i “maestri di color che sanno” e punto di riferimento fondamentale per la scienza filologica, Virgilio continua a dominare come il più significativo testimone dell’ideologia augustea, il rigeneratore della poesia epica, il fondatore di generi letterari che ha nutrito sino a ieri la cultura occidentale.
UTET offre oggi un’edizione digitale delle sue tre opere maggiori – le Bucoliche, le Georgiche e l’Eneide – comprensiva di testo integrale, apparato critico e traduzione italiana collegata in modo interattivo all’originale latino.

Prodotti correlati

La rivoluzione democratica in Francia

La rivoluzione democratica in Francia

Alexis de Tocqueville, Nicola Matteucci
Antichità giudaiche

Antichità giudaiche

Giuseppe Flavio
Il capitale

Il capitale

Karl Marx
Scritti politici

Scritti politici

Georges Sorel