Questioni naturali

Lucio Anneo Seneca (4 a.C. – 65 d.C.), filosofo e scrittore latino, rappresenta una delle personalità più ricche e complesse del mondo romano, destinata a esercitare un significativo influsso sul pensiero e sulla spiritualità dei secoli a seguire. La produzione di Seneca fu molto vasta e varia, legata all’importanza che la sua figura ha rivestito e riveste tuttora non solo nell’ambito della letteratura, ma anche in quello della filosofia, della scienza, della storia civile e politica. Il vasto corpus letterario da lui lasciato, viene riproposto da UTET in un’edizione digitale strutturata in cinque volumi integrali e dotati, accanto alla traduzione italiana, di un accurato compendio esegetico e del testo latino integrale, consultabile tramite un agile gioco di rimandi ipertestuali.

In questo ebook sono raccolti i 7 libri delle Naturales
quaestiones, composte da Seneca dopo il suo ritiro dalla vita politica e dedicate all’amico e discepolo Lucilio. Quest’opera si colloca nell’ambito della letteratura meteorologica antica, di cui rappresentano una fra le più significative testimonianze superstiti, anche se fin dall’antichità, sia in assoluto, sia in rapporto al restante corpus senecano, godettero di una fortuna complessivamente scarsa.
Se le Naturales quaestiones sono la testimonianza della versatilità di Seneca e del suo interesse verso le scienze, anche in quest’opera, come in tutto la produzione dell’autore, è l’aspetto etico a prevalere, in questo caso su quello scientifico. Lo scopo che Seneca si prefigge non è solo quello di raccogliere ordinatamente ogni conoscenza dell’epoca in campo metereologico, ma sopratutto quello di liberare l’uomo dalla paura e dalla superstizione intorno ai fenomeni naturali, dalla paura della morte, dalla schiavitù del vizio e dall’uso cattivo, esclusivo o esagerato dei doni della natura.

Prodotti correlati

La rivoluzione democratica in Francia

La rivoluzione democratica in Francia

Alexis de Tocqueville, Nicola Matteucci
Antichità giudaiche

Antichità giudaiche

Giuseppe Flavio
Il capitale

Il capitale

Karl Marx
Scritti politici

Scritti politici

Georges Sorel