Un posto chiamato incanto

Nell’Avana seducente e tormentata dagli anni Cinquanta a oggi, una storia di riscatto e amore impossibile.

Cuba, 1947. Una nave proveniente da Lisbona giunge al porto dell’Avana carica di migranti. A bordo c’è il diciannovenne Patricio, che il suo bagaglio lo porta tutto addosso: un completo di lana, un paio di vecchie scarpe, e una scatola di sardine. Ma la sua vera ricchezza è racchiusa nei cinque “talenti”, che sull’isola lo porteranno a conquistare alleati e nemici: la faccia tosta, un paio di splendidi occhi azzurri, l’inventiva, la giovinezza e la fame. Arruolato come factotum dal fondatore dei Grandi Magazzini El Encanto, Patricio scopre un luogo magico frequentato da splendide donne, milionari e star di Hollywood. E proprio qui, tra le scintillanti vetrine e l’atmosfera esclusiva di El Encanto, incontra l’amore della sua vita, la bella, inquieta e posatissima Gloria. Separati dalle differenze di classe, dal destino e dalla Storia, i due innamorati si ritroveranno a distanza di anni, grazie alla tenacia dei sogni e al profumo inconfondibile della mariposa.

Articoli correlati

Un posto chiamato incanto è il romanzo del cuore di Susana López Rubio

Redazione | 19.9.2017
Susana López Rubio è l’autrice spagnola di Un posto chiamato incanto, in libreria dal 19 settembre 2017 per DeA Planeta: un...

Prodotti correlati

La vita veloce

La vita veloce

Alessandro Q. Ferrari
La poesia degli istanti mancati

La poesia degli istanti mancati

Emanuele Piccinino
Zarina

Zarina

Ellen Alpsten
La casa che era nostra

La casa che era nostra

Louise Candlish